Archivi tag: Taormina

Sicilia en Primeur 2015, torna a Taormina la manifestazione di Assovini

Si apre il sipario della XII edizione di “Sicilia en Primeur”, l’anteprima mondiale dei vini siciliani, in programma dal 17 al 18 aprile a Taormina, nella splendida cornice dell’Atlantis Bay di Mazzarò. La kermesse itinerante organizzata e promossa da Assovini Sicilia, in collaborazione con Banca Nuova. Continua a leggere Sicilia en Primeur 2015, torna a Taormina la manifestazione di Assovini

Annunci

Cocktail d’autore a Taormina con il barman Raffaele Caruso

Un aperitivo d’autore è un’esperienza sensoriale che va al di là del semplice gusto, ma pervade tutti i sensi. A Taormina abbiamo conosciuto Raffaele Caruso, Continua a leggere Cocktail d’autore a Taormina con il barman Raffaele Caruso

Caterina Ceraudo (ristorante Dattilo di Strongoli); passione per la cucina, territorialità e meticoloso studio si incontrano nel piatto di una giovane chef

Arriva dalla Calabria con la forza tipica delle donne del sud.

Schermata 2014-10-24 alle 12.54.15

Idee chiare e tanta forza di volontà alla base di una cucina semplice ma permeata fortemente dalla tradizione calabrese. Lei è Caterina Ceraudo, giovanissima chef del ristorante stellato Dattilo di Strongoli, in provincia di Crotone. Continua a leggere Caterina Ceraudo (ristorante Dattilo di Strongoli); passione per la cucina, territorialità e meticoloso studio si incontrano nel piatto di una giovane chef

La Guida dell’Espresso 2015: cresce la Sicilia del buon gusto

Ciccio Sultano

La Sicilia cresce e aumenta il suo valore a tavola. Ragusa Ibla e Licata si confermano come le regine dell’alta cucina, ma si aggiunge anche una nuova isola del gusto sempre nella Val di Noto, nella baroccheggiante Modica. La ‘Guida I Ristoranti d’Italia de L’Espresso 2015’ alla sua trentasettesima edizione riconferma il primato dei “tre cappelli” dell’eccellenza e un punteggio di 18,5 ventesimi su 20 al Duomo di Ragusa Ibla del pluripremiato Ciccio Sultano e alla raffinata cucina de La Madia, firmata dallo chef Pino Cuttaia. Ma la mappa della buona tavola in giro per l’Isola celebra anche il ritorno ai fornelli di Accursio Capraro: dopo una breve assenza dalle scene, l’ex cuoco di ristoranti modicani come La Gazza Ladra e La Locanda del Colonnello, ha aperto a giugno scorso il ristorante “Accursio” sul corso principale di Modica Bassa e conquista fin da subito 15 punti e un cappello.
“La cucina siciliana è in buona salute – dice Enzo Vizzari, direttore e curatore della Guida a Repubblica- a guidare la classifica sono i ristoratori dei piccoli centri, dove si è creato anche un turismo enogastronomico. A Sud Est sono concentrati i migliori ma sull’onda dei maestri, si sta formando una nuova generazione di talenti»”
Sempre a Ragusa, la Locanda Don Serafino (17 su 20), con le ricette dello chef Vincenzo Candiano, a Ragusa Ibla, il Principe Cerami del San Domenico Palace di Taormina(17 su 20), affidato all’esperienza di Massimo Mantarro e sempre a Modica La Gazza Ladra con 16,5 punti, che premiano la cucina del toscano David Tamburini. Nel palermitano, sale a 16 punti il bagherese Tony Lo Coco, titolare del ristorante I Pupi di Bagheria. A Palermo, nel cuore del centro, in piazza Croce dei Vespri conferma le posizioni dell’anno scorso con 15,5 punti e un cappello, L’Osteria dei Vespri di Alberto Rizzo.

Un cappello e 15 punti anche all’Antica Filanda di Rocca Capri Leone, alla Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi, al Bye Bye Blues di Mondello, al Capitolo Primo del Relais Briuccia a Montallegro, al ristorante Al Fogher a Piazza Armerina e nelle Eolie ai ristoranti dell’ Hotel Signum a Salina e Il Cappero del Therasia Resort a Lipari. Tra le new entry, nel centro storico di Trapani il Serisso 47 (con 14 su 15).

Foto Ragusah24.it: lo Chef Ciccio Sultano con la Guida dell’Espresso 2015.

Taormina Gourmet Festival, il programma completo

Ecco il programma completo di Taormina Gourmet 2014. Tutte le iniziative che prenderanno vita nelle tre location al Grand Hotel Timeo, a Villa Diodor e al Grand Hotel San Pietro dal 18 al 20 ottobre.

SABATO 18 OTTOBRE

I forum
Grand Hotel Timeo
Sala Afrodite
Ore 10
“Aspettando Expo”: incontro con i protagonisti del mondo agroalimentare e turistico in vista del grande evento di Milano (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti)

Le grandi degustazioni (ingresso a pagamento)

Villa Diodoro Hotel
Sala Giardino
Ore 12
Sei annate di Rosso del Soprano – Palari. Annate: 2011 – 2010 – 2009 – 2003 – 2002 – 2001
Euro 15,00

Ore 14
Cinque annate di Barolo Riserva di Borgogno. Annate: 2007 – 2006 – 2003 – 1998 -1982
Euro 20,00

Ore 16
Cinque annate di Duca Enrico di Duca di Salaparuta. Annate: 1985 – 1987 – 1997 – 2008 – 2009
Euro 25,00

Ore 18
Cinque annate di VinuPetra di Salvo Foti. Annate: 2002 – 2006 – 2007 – 2008 – 2012
Euro 20,00

Villa Diodoro Hotel
Sala Belvedere
Ore 12
Cinque annate di Lu Patri di Baglio del Cristo di Campobello. Annate: 2008 – 2009 – 2010 – 2011- 2012
Euro 15,00

Ore 14
Viaggio nel tempo nel Marsala con De Bartoli. Annate e tipologie : Vigna La Miccia Doc Marsala Superiore 2003, Doc Marsala Superiore 1993, Doc Marsala Superiore 1987, De Bartoli Riserva 1945 e Doc Marsala Riserva “1860
Euro 30,00

Ore 16
Cinque annate di Neromaccarj – Gulfi annate: 2001 – 2005 – 2006 – 2007 – 2009
Euro 15,00

Ore 18
Dom Pérignon tra annate e tipologie, incontro con un grande Champagne: DP 2004, DP Rosé 2003, DP OEnothèque 1996 e DP Plénitude 1998
Euro 35,00

I cooking show (ingresso a pagamento)

Grand Hotel San Pietro
Sala Ristorante
Ore 11.30 Cristian Busca Il Picciolo Etna Golf Resort, Castiglione di Sicilia, Catania
Ore 13.15 Crescenzo Scotti Therasia Resort, Isola di Vulcano, Messina
Ore 15 Fabio Picchi Il Cibreo, Firenze
Ore 16.45 Consorzio del Parmigiano degustazione di 5 stagionature del re dei formaggi
Ore 18.30 Peppe Barone Fattoria delle Torri, Modica, Ragusa
I biglietti variano dai 13 ai 18 euro.

Gli aperitivi d’autore (ingresso a pagamento)
Grand Hotel San Pietro
Terrazza Il Giardino degli Ulivi
Ore 18.30
A cura di Raffaele Caruso – Hotel Signum, Salina.
Euro 5,00

DOMENICA 19 OTTOBRE
Le grandi degustazioni (ingresso a pagamento)
Hotel Imperiale
Sala meeting
Ore 11
Degustazione con Jancis Robinson :”Un Sud Italia da scoprire…e da bere”.
Un viaggio attraverso 17 etichette
Feudi di San Gregorio Pietracalda 2013 Docg Fiano di Avellino​
Milazzo Maria Costanza 2013​
Pietradolce Archineri 2012 Doc Etna
Feudo Maccari Saia Nero d’Avola 2011​
Palari Rosso del Soprano 2010
Giuseppe Sedilesu Ballu Tundu Riserva 2010 Doc Cannon​au di Sardegna
Spadafora Nero d’Avola 2010
Tasca d’Almerita Regaleali Rosso del Conte 2010 Doc Contea di Sclafani ​
Gulfi Nero Maccarj 2009 ​
Duca di Salaparuta Duca Enrico 2009 ​
Turriga Argiolas 200
Tormaresca Bocca di Lupo 2008 Doc Castel del Monte
Baglio di Pianetto Cembali Nero d’Avola 2007​​
I Vigneri Vinupetra 2002​
Pellegrino Ambra Superiore Riserva 1998 Doc Marsala
​De Bartoli Superiore1987 Doc Marsala ​
Cusumano Moscato dello Zucco 2009 ​
Euro 30,00

Le grandi degustazioni (ingresso a pagamento)
Villa Diodoro Hotel
Sala Giardino

Ore 12
Viaggio alla scoperta degli oli di eccellenza. Degustazione con otto etichette siciliane.
Euro 10,00

Ore 14
Sei annate di Barberesco Montersino – Abrigo. Annate: 2011 – 2009 – 2008 – 2007 – 2006 -2004
Euro 15,00

Ore 16
Cinque annate di Pignol Dario Bressan. Annate: 1978 -1982 – 1987 – 1997 – 2001.
Euro 20,00

Ore 18
Sei annate e tre etichette del Timorasso di Walter Massa, annate e tipologie: Derthona 2010, Derthona 2006, Costa del Vento 2006, Costa del Vento 2005, Sterpi, 2005 e Costa del Vento 1997.
Euro 15,00

Villa Diodoro Hotel
Sala Belvedere

Ore 12
Un viaggio nel tempo con i grandi millesimati e le riserve di casa Ferrari:
Doc Trento Ferrari Perlè 2007
Doc Trento Ferrari Perlè 2000
Doc Trento Ferrari Perlè Rosè 2008
Doc Trento Ferrari Perlè Rosè 2001
Doc Trento Ferrari Riserva Lunelli 2006
Doc Trento Ferrari Riserva Lunelli 2004
Doc Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2002
Doc Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 1996
Euro 25,00

Ore 14
Alla scoperta del Chianti Classico Gran Selezione: dodici vini da degustare
Marchesi Mazzei Castello di Fonterutoli 2010 – Castellina
Fontodi Vigna del Sorbo 2010 – Panzano
San Felice Grigio Gran Selezione 2010 – Castelnuovo Berardenga
Fattoria di Lamole Paolo Socci Vigna Grospoli 2010 – Lamole
Fattoria di Montemaggio GS 2010 – Radda
Rocca delle Macìe Gs 2010 Selezione Sergio Zingarelli – Castellina
Tenuta di Liliano GS 2010 – Castellina
Fattoria Viticcio Beatrice GS 2011 – Greve
Castello d’Albola Solatio GS 2010 – Radda
Fattoria Casa Sola GS 2010 – San Casciano
I Fabbri GS 2011 – Lamole
Fattoria di Corsignano GS 2010 – Castelnuovo Berardenga
Euro 30,00

Ore 16
Cinque annate di Tignanello di Antinori. Annate: 1997- 2001- 2004 – 2007 – 2010
Euro 25,00

Ore 18.00
Sette annate di Brut Satèn Franciacorta Ricci Curbastro annate: 2002 – 2003 – 2004 – 2005 – 2007- 2009 – 2010
Euro 15,00

Il banco d’assaggio (Ingresso a pagamento)
Villa Diodoro Hotel
Sala Convegni e Sala Giardino
Ore 15/22
Degustazione con vini di oltre centro cantine italiane e straniere.
Biglietto d’ingresso: 15 euro

I cooking show (ingresso a pagamento)
Grand Hotel San Pietro
Sala Ristorante

Ore 11.30 Andrea Macca Donna Carmela, Riposto, Catania
Ore 13.15 Andrea Graziano Fud, Catania
Ore 15 Carmelo Floridia Gurmè, Modica, Ragusa
Ore 16.45 Andrea Ribaldone I due Buoi, Alessandria
Ore 18.30 Alessandro Pipero (con Carmine Iacquinangelo) Pipero al Rex, Roma
I biglietti variano dai 13 ai 18 euro.

Gli aperitivi d’autore (ingresso a pagamento)
Grand Hotel San Pietro
Terrazza Il Giardino degli Ulivi
Ore 18.30
A cura di Emanuele Fioretti – Donna Carmela Resort, Riposto (CT)
Euro 5,00

LUNEDÌ 20 OTTOBRE
I forum
Grand Hotel Timeo
Sala Afrodite
ore 10
“Il futuro del vino (e il vino del futuro)”. Incontro con i protagonisti del vino italiano sugli scenari di domani. In collaborazione con Wine Monitor (Nomisma).
(ingresso libero fino ad esaurimento dei posti)

Il grande banco di assaggio (ingresso a pagamento)
Villa Diodoro Hotel
Sala Convegni e Sala Giardino
Ore 11/18
Degustazione con i vini di oltre cento cantine italiane e straniere
Biglietto di ingresso: 15 euro

Le grandi degustazioni (ingresso a pagamento)
Villa Diodoro
Sala Giardino

Ore 12
L’Alsazia di Pierre Frick: cinque vini in degustazione
Alsace AOC Riesling Rot Murlé 2011 (zero solfiti aggiunti)
Alsace AOC Gewurztraminer 2012 (zero solfiti aggiunti)
Alsace AOC Pinot Noir 2010 Rot Murlé (zero solfiti aggiunti)
Alsace AOC Cremant 2011 (100% pinot noir – zero solfiti aggiunti)
Alsace AOC Sylvaner 2010 Bergweingarten Moelleux
Euro 20,00

Ore 14
Verticale di cinque annate di Docg Chianti Classico Riserva Castello d’Albola. Annate: 2011 – 2009 – 2007 – 2006 – 2004
Euro 15,00

Ore 16
Focus Chenin Blanc con di Chenin Blanc :
Bulles de Roches NV – Saumur – Domaine des Roches Neuves
L’Insolite 2013 – Saumur – Domaine des Roches Neuves
La Dilettant 2013 – Vouvray – Domaine Breton
Clos de Treilles 2012 – Anjou – Nicolas
Savannieres “Arena” 2012 – Anjou – Rene Mosse
Mineral + 2013 – Montlouis – Domaine Frantz Saumon
Euro 20,00

Ore 18
Scopriamo il Domaine Joseph Chamonard, cinque annate del Morgon: 2013 – 2010 – 2007 – 2009 – 1997
Euro 15,00

Villa Diodoro Hotel
Sala Belvedere

Ore 12
Sei annate di Brunello di Montalcino di Biondi Santi , annate e tipologie : Docg Brunello di Montalcino 2009, Docg Brunello di Montalcino 2007, Docg Brunello di Montalcino Riserva 2008, Docg Brunello di Montalcino Riserva 2007, Docg Brunello di Montalcino Riserva 1997 e Docg Brunello di Montalcino Riserva 1983
Euro 35,00

Ore 14
Sette annate di Docg Valtellina Sfursat 5 Stelle Sforzato – Nino Negri. Annate: 1999 – 2002 – 2005 – 2006 – 2009 – 2010 – 2011

Ore 16
Cinque annate di Doc Etna Bianco ‘A Puddara di Fessina. Annate 2009 – 2010 – 2011 – 2012 – 2013

Ore 18
Etna e Barolo, tra Nord e Sud grande degustazione con dodici vini
Barolo 2009
Bricco delle Viole Vajra
Dagromis Gaja
Paiagallo Canonica
Bricco Boschis Cavallotto
Cannubi Marchesi di Barolo
Le Vigne Sandrone

Etna 2007
Quota 600 Graci
San Lorenzo Girolamo Russo
Archineri Pietradolce
Rovittello Benanti
Outis Biondi
Musmeci Tenuta di Fessina
Euro 35,00

I cooking show (ingresso a pagamento)
Grand Hotel San Pietro
Sala Ristorante Il Giardino degli Ulivi

Ore 11.30 Caterina Ceraudo Ristorante Dattilo, Strongoli, Crotone
Ore 13.15 Angelo Sabatelli Angelo Sabatelli Ristorante, Monopoli, Bari
Ore 15 Giancarlo Perbellini Ristorante Perbellini, Isola Rizza, Verona
Ore 16.45 Alberto Rizzo Osteria dei Vespri, Palermo
Ore 18.30 Seby Sorbello Ristorante Parco dei Principi, Zafferana Etnea – Catania
I biglietti variano dai 13 ai 18 euro.

Cooking Show a Taormina, vi sveliamo il nome degli chef

Gli appassionati di enogastronomia prendano nota.

ll 18 al 20 ottobre organizziamo per il secondo anno consecutivo Taormina Gourmet, un evento che ha come obiettivo la conoscenza, la divulgazione e la promozione delle eccellenze enogastronomiche attraverso degustazioni, talk show, seminari, cooking show. L’evento by cronachedigusto.it vede come palcoscenico Taormina, il cui richiamo turistico ha fama mondiale per le sue bellezze naturalistiche e culturali. Ed inoltre obiettivo dell’evento è anche il desiderio di evidenziare la centralità della Sicilia in un contesto internazionale per le produzioni agrolimentari di qualità con il coinvolgimento di protagonisti e prodotti anche dal resto d’Italia e dall’estero. La cittadina sullo Jonio per tre giorni (uno in più rispetto alla prima edizione), da sabato 18 a lunedì 20, sarà protagonista di una serie di iniziative presso alcuni hotel.

Ecco l’elenco definito degli chef che daranno vita agli showcooking:

Cristhian Busca (Picciolo Etna Golf Resort, Castiglione di Sicilia – Catania)
Crescenzo Scotti (Il Cappero Therasia Resort, isola di Vulcano – Messina)
Fabio Picchi (Il Cibreo, Firenze)
Andrea Macca (Donna Carela Resort, Riposto – Catania)
Carmelo Floridia (Gurmé, Modica)
Andrea Ribaldone (Eataly Tokyo)
Alessandro Pipero (Pipero al Rex, Roma)
Andrea Graziano (Fud, Catania)
Giancarlo Perbellini (Ristorante Perbellini, Isola Rizza – Verona)
Angelo Sabatelli (Ristorante Sabatelli, Monopoli – Bari)
Caterina Ceraudo (Ristorante Dattilo di Strongoli – Crotone)

Per tutte le informazioni potrete visitare il sito:
http://www.cronachedigusto.it
http://www.taorminagourmet.it

Taormina Gourmet, ecco i primi chef protagonisti

Taormina Gourmet vuol dire anche cucina di qualità. Nei tre giorni della manifestazione, dal 18 al 20 ottobre, quindici chef si daranno il cambio per proporre le loro imperdibili creazioni al pubblico di appassionati e specialisti. Ogni giorno, a partire dalle 11 e fino alle 18.30, nelle sale del Grand Hotel San Pietro di Taormina, cinque famosi chef intratterranno i presenti con lezioni di cucina e approfondimenti su vari temi.

Ecco i primi chef protagonisti:

Cristhian Busca (Picciolo Etna Golf Resort, Castiglione di Sicilia – Catania)
Crescenzo Scotti (Il Cappero Therasia Resort, isola di Vulcano – Messina)
Fabio Picchi (Il Cibreo, Firenze)
Andrea Macca (Donna Carela Resort, Riposto – Catania)
Carmelo Floridia (Gurmé, Modica)
Andrea Ribaldone (Eataly Tokyo)
Alessandro Pipero (Pipero al Rex, Roma)
Andrea Graziano (Fud, Catania)

I prezzi dei biglietti per partecipare ai cooking show variano da 13 a 18 euro. Per partecipare clicca qui. Posti limitati. L’evento è organizzato da Cronache di Gusto.

Torna Taormina Gourmet dal 18 al 20 ottobre

Gli appassionati di vino e gli addetti ai lavori prendano nota.

ll 18 al 20 ottobre organizziamo per il secondo anno consecutivo Taormina Gourmet, un evento che ha come obiettivo la conoscenza, la divulgazione e la promozione delle eccellenze enogastronomiche attraverso degustazioni, talk show, seminari, cooking show. L’evento by cronachedigusto.it vede come palcoscenico Taormina, il cui richiamo turistico ha fama mondiale per le sue bellezze naturalistiche e culturali. Ed inoltre obiettivo dell’evento è anche il desiderio di evidenziare la centralità della Sicilia in un contesto internazionale per le produzioni agrolimentari di qualità con il coinvolgimento di protagonisti e prodotti anche dal resto d’Italia e dall’estero. La cittadina sullo Jonio per tre giorni (uno in più rispetto alla prima edizione), da sabato 18 a lunedì 20, sarà protagonista di una serie di iniziative presso alcuni hotel.

Ecco:

BANCO DI ASSAGGIO 
La maxi degustazione con i vini di oltre cento aziende provenienti da tutta Italia e anche dall’estero si terrà domenica 19 ottobre dalle 15 alle 22 e lunedì 20 ottobre dalle 11 alle 18. Location dell’evento è il Villa Diodoro hotel in via Bagnoli Croci, 75, a Taormina. Tra le postazioni con i vini sarà anche possibile assaggiare alcuni prodotti gastronomici di alta qualità tra cui formaggi, salumi, conserve, ed altro ancora. Il biglietto di ingresso è di 15 euro al giorno. Il ticket che consente l’ingresso per tutti e due i giorni costa venti euro. Sarà possibile acquistarli on line (il format per l’acquisto sarà disponibile fra qualche giorno)

DEGUSTAZIONI VERTICALI E ORIZZONTALI
Come nella prima edizione Taormina Gourmet si caratterizza come un evento che organizza numerose degustazioni con varie annate di vini molto famosi e assaggi dedicati a territori significativi del panorama italiano. Quest’anno ne sono previste ben oltre venti suddivise nei tre giorni del nostro evento. Tra qualche giorno cominceremo a diffondere le varie degustazioni. Qui ne anticipiamo alcune. Un’orizzontale con alcune etichette di Gran Selezione Chianti Classico; un confronto tra due annate di Etna e Barolo con alcuni grandi protagonisti dei due terroir; una degustazione esclusiva con la giornalista e Master of Wine Jancis Robinson dedicata ai vini del Sud Italia, Sardegna compresa. Le degustazioni (esclusa solo quella con Jancis Robinson) si terranno al Villa Diodoro Hotel ogni giorno dal 18 al 20 ottobre a partire dalle 12 e saranno condotte da giornalisti o esperti alla presenza dei produttori o dei loro rappresentanti. In altri articoli pubblicheremo l’elenco e gli orari. I biglietti si potranno acquistare on line.

I COOKING SHOW
Puro divertimento per gli appassionati di cucina. E un modo anche per conoscere alcuni grandi chef. A Taormina Gourmet anche i cooking show. Nei tre giorni della manifestazione dal 18 al 20 ottobre presso il Grand Hotel San Pietro sarà possibile partecipare ad alcune lezioni di cucina. In un altro articolo pubblicheremo l’elenco degli chef coinvolti e gli orari di svolgimento, tutti a partire dalle ore 12. Ogni piatto che sarà offerto al pubblico avrà un vino in abbinamento. Anche in questo caso sarà possibile acquistare i biglietti on line.

IL FORUM SUL VINO
A Taormina Goumet anche un forum. “Il futuro del vino (e il vino del futuro)”: questo il tema della discussione che si terrà il 20 ottobre a partire dalle 10 presso il Grand Hotel Timeo con la partecipazione di produttori italiani di fama ed addetti ai lavori ed il coinvolgimento di Wine Monitor (Nomisma) per la diffusione di dati macroeconomici sugli scenari possibili del vino nel mondo. È possibile prenotare un posto scrivendo a eventi@cronachedigusto.itinviando nome, cognome, professione e un contatto telefonico per la conferma della prenotazione. La partecipazione é gratuita.

GLI APERITIVI D’AUTORE
Spazio anche all’happy hour a Taormina Gourmet. Cocktail, vini selezionati, ghiottonerie di alta qualità, scelti da Cronache di Gusto. Tutto questo con gli aperitivi d’autore affidati a grandi esperti del settore. L’appuntamento è per il 18 e il 19 ottobre presso il Grand hotel San Pietro a partire dalle 18.30. Un’occasione per degustare, chiacchierare e rilassarsi in tranquillità con la vista mozzafiato sul mare di Taormina. Il biglietto per partecipare a uno degli aperitivi d’autore è di cinque euro. Anche in questo caso si potranno acquistare i biglietti on line.

C.d.G.

Ghiotta di baccalà alla messinese, la ricetta dello Chef Massimo Mantarro

Per la rubrica ‘La Ricetta dello Chef’, oggi vi portiamo a Taormina, al San Domenico Palace Hotel, scopriamo il regno dello Chef bistellato Massimo Mantarro.

Sulla costa Jonica, una location elegante e un panorama mozzafiato sono gli ingredienti per una cena gourmet al Principe di Cerami.

La ricetta preparata da Mantarro è la rivisitazione di un piatto povero a base di stoccafisso preparato secondo la tradizione messinese (in dialetto, piscistoccu alla missinisi). In questo caso, è stato utilizzato il baccalà abbinato agli ingredienti del territorio: dai capperi di Pantelleria, ai pomodorini di Pachino in un accostamento dal sapore ricercato.

La rapida cottura del pesce ha permesso di mantenere perfettamente equilibrato e morbido al palato il baccalà.

Ghiotta di baccalà alla messinese con capperi di Pantelleria, sedano verde, patate ed olive brunelle, pomodorini e una sottilissima e croccante cialda di ghiotta.

In abbinamento abbiamo degustato un Sangiovese Docg, Castello Romitorio anno 2008, un rosso intenso che si sposa perfettamente con il piatto.

Birra Zago, un’eccellenza tra le birre artigianali

A Taormina, durante la prima edizione del Taormina Gourmet Festival, abbiamo conosciuto, quasi per caso girovagando tra gli stand, uno straordinario produttore di birra. Poche parole e tanta passione per il proprio lavoro di Mastro Birraio: lui è Mario Chiaradia ed è il titolare dell’azienda Zago, un piccolo birrificio nato alla fine degli anni ’70 alle porte di Pordenone. L’idea della Zago era quella di una birra che potesse sposare il gusto italiano con la sapiente arte birraia della tradizione europea. Ed è nata così, quasi per caso dopo un viaggio in Belgio, la passione per le “Living beers”, birre Cuvée di doppio e triplo malto, dalle caratteristiche organolettiche uniche, capaci di incontrare il gusto anche dei più sofisticati assaggiatori. Birre artigianali ricche di lieviti e non pastorizzate. Le Cuvèe di Malto Zago sono birre straordinarie, che fanno innamorare già dal primo sorso. Il risultato di un processo di ricerca continuo che mira all’eccellenza, frutto dell’impegno di chi lavora ogni giorno dedicando amore e passione alla birra. Ciascuna Cuvée è unica perché contenendo lievito vivo e rifermentando naturalmente a ogni processo, raggiunge una maturazione di sapori e profumi ineguagliabili che può cambiare anche da bottiglia a bottiglia.

Abbiamo degustato per voi la HY Cuvée, una birra di malto realizzata con lo stesso metodo dello Champagne, seguendo un’antica ricetta, secondo il metodo champenoise che garantisce una rifermentazione in bottiglia. La birra è una chiara da 11% vol., italianissima nello spirito ma belga nella filosofia, servita in bottiglie da champagne per richiamare la loro origine. Al palato si offre in tutta la sua magnificenza lasciando quel suo sapore di caramello, vaniglia e con un retrogusto piacevole.

Immagine

http://www.zago.it

ZAGO S.r.l. Via Einaudi, 18 33080 Prata di Pordenone (PN)

Tel. +39 0434 621583

Fax +39 0434 610222