Archivi tag: Expo2015

Islandsmedfood.it, itinerari dopo Expo con lo chef Peppe Giuffrè si parte per il viaggio sensoriale “Mediterranean food and Lifestyle”

Cultura mediterranea, alimentazione sostenibile, ritorno al buon cibo per promuovere la salute a tavola. In poche parole, la dieta mediterranea che è nel nostro dna. Figlio dell’ esperienza di Expo 2015, parte dalla Sicilia  un progetto di incoming turistico rivolto ad un pubblico foodie, il nuovo luxury del terzo millennio, che punta al senso del viaggio vissuto come esperienza diretta. Un viaggio slow da adattare alle esigenze di un turista curioso e goloso, che vuole apprendere i segreti, entrare in cucina, scoprire le radici della nostra cultura alimentare. Islandsmedfood traduce il Med lifestyle in ritmo slow e consapevole di fare vacanza, si rivolge ad un pubblico di viaggiatori stranieri ed italiani 2.0, desiderosi di scoprire la Sicilia ed il Mediterraneo in una nuova prospettiva. Continua a leggere Islandsmedfood.it, itinerari dopo Expo con lo chef Peppe Giuffrè si parte per il viaggio sensoriale “Mediterranean food and Lifestyle”

Annunci

A Expo si presenta l’Olio della Pace con Oscar Farinetti

Oscar Farinetti, patron di Eataly inaugurerà domenica 11 ottobre, alle 11, presso il palco del Cluster Bio-Mediterraneo, l’evento Olio per la Pace, ideato da Manfredi Barbera e coordinato dal CO.FI.OL in partnership con la Provincia Regionale di Enna denominata Libero Consorzio Comunale, l’Assessorato dell’Agricoltura della Regione Siciliana e il Cluster Bio-Mediterraneo. Continua a leggere A Expo si presenta l’Olio della Pace con Oscar Farinetti

A Expo si presenta il progetto 100 giorni di vendemmia

Al via il progetto “100 giorni di vendemmia” che sarà presentato nell’ambito di EXPO 2015 ed inserito nel palinsesto del Cluster BioMediterrano all’interno della “Settimana della Biodiversità Viticola” in programma dal 11 al 17 ottobre 2015. Continua a leggere A Expo si presenta il progetto 100 giorni di vendemmia

Cultura e Intrattenimento al Cluster BioMediterraneo, dall’1 al 7 giugno‏ a Expo 2015

Da Palermo a Trapani continua il viaggio intorno ai territori siciliani sul palcoscenico del Cluster BioMediterraneo. Continua a leggere Cultura e Intrattenimento al Cluster BioMediterraneo, dall’1 al 7 giugno‏ a Expo 2015

Qual è l’arancina più buona di Palermo? A voi la scelta

DSCF2466

Qual è l’arancina più buona di Palermo? Nel giorno di Santa Lucia, stiliamo il nostro personalissimo podio in base a rigidi parametri: panatura, cottura del riso e ripieno.

18 bar sotto la lente di ingrandimento, 18 arancine ‘al burro’, 18 modi diversi di intendere uno dei capisaldi dello street food palermitano.

Con Cronache di Gusto, qualche giorno fa, abbiamo partecipato alla degustazione per eleggere la migliore arancina della città. Clicca per la classifica definitiva

 DSCF2523

 

Noi abbiamo eletto tre bar che ci hanno particolarmente colpito:

 

Bar Bristol. Via Emerico Amari, 28
L’arancina si presenta con una buona panatura, con una crosta croccante e una bella doratura ambrata. Buono il ripieno di mozzarella con abbondante prosciutto. Prezzo: 1,70 euro

 

Oscar. Via Mariano Migliaccio, 39
Bar di riferimento per i palermitani, conosciuto ai più, come punto di riferimento per la pasticceria, da un po’ si è ritagliato uno spazio nel settore gastronomico. Quella degustata si presenta con una panatura di colore dorato scuro. Consistente e croccante la crosta e con una perfetta cottura del riso.Prezzo: 1,70 euro

 

Recupero. Via Malaspina, 96
Quella assaggiata ha una panatura brunita. Riso ben cotto con i chicchi separati. Mozzarella preponderante nel ripieno e un retrogusto molto intenso. Prezzo: 1,60 euro

E voi che ne pensate? Siete d’accordo? Avete una vostra preferenza? Scriveteci su Facebook e Twitter usando gli hashtag #arancinapalermo #tastearancina o commentando nell’area qui sotto.

Marsala città europea del Vino 2013

invito-forum

Fare il punto sulle tendenze e tracciare gli scenari futuri del mercato vitivinicolo è questo l’obiettivo del 1° Forum Internazionale dell’Economia e del mercato vitivinicolo che si svolgerà nel weekend a Marsala.  Nell’ambito delle iniziative programmate, la cittadina siciliana in provincia di Trapani celebra il riconoscimento assegnatole come Città Europea del Vino 2013.

Da venerdì 15 a domenica 17 novembre si parlerà de “Il territorio: tutela e promozione” anche in vista di Expo 2015 in cui la Sicilia sarà protagonista con uno stand dedicato.

Durante i lavori verrà presentata anche la Carta di Marsala, si tratta di un documento-manifesto che traccerà le indicazioni e alcune proposte operative per il futuro della vitivinicoltura italiana e siciliana in particolare.

Il Complesso Monumentale di San Pietro sarà invece la sede dell’Assemblea nazionale delle Città del Vino, con oltre cinquanta Città del Vino italiane ospiti a Marsala, e del Consiglio di amministrazione e dell’assemblea generale Recevin, La Rete delle città europee del Vino. A contendersi il riconoscimento, quest’anno, sono le due città spagnole di Jerez de la Frontera, famosa per i suoi vini xerès o sherry e Cambados ed entrambe, in occasione del Forum, presenteranno i video promozionali della propria candidatura.