Alla scoperta della Rotta dei Fenici, il progetto per valorizzare la Sicilia

La “Rotta dei Fenici” è la connessione delle grandi direttrici nautiche che, dal XII secolo a.C., furono utilizzate dal popolo dei Fenici quali fondamentali vie di comunicazione commerciali e culturali nel Mediterraneo. Attraverso queste rotte, i Fenici diedero origine ad una grande civiltà contribuendo alla creazione di una koiné (“comunanza”) culturale mediterranea.

Oggi, queste rotte rappresentano il modello di interculturalità posto alla base di un Itinerario Culturale Mediterraneo, nell’ambito del programma del Consiglio d’Europa, che attraversa 19 paesi di 3 continenti e oltre 100 città di origine fenicio-punica. Questo itinerario permette di scoprire il Mediterraneo in tutta la sua complessità e ricchezza basandosi soprattutto su due aspetti specifici: è l’itinerario del Dialogo Interculturale nel Mediterraneo, è l’itinerario culturale che racconta il Mondo Antico Mediterraneo. Lungo queste rotte ricche di storia infatti si sono spostate merci e culture. Nel 1994 la “Rotta dei Fenici” viene candidata all’interno del programma Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa. Nel 2003 l’itinerario viene incorporato nel programma e nel 2007 la rete di gestione viene riconosciuta ed abilitata. La certificazione è stata rinnovata nel 2009 e nel 2013. Oggi La Rotta dei Fenici è una Confederazione internazionale che raggruppa 18 reti territoriali e tematiche che collaborano per lo sviluppo di nuovi modelli di valorizzazione del patrimonio culturale e naturale, materiale e immateriale, in un contesto di dialogo interculturale mediterraneo. La Rotta dei Fenici coopera con istituzioni internazionali e nazionali che si occupano di valorizzazione del patrimonio culturale, materiale ed immateriale, naturale e paesaggistico, tra questi oltre al Consiglio d’Europa ed alla Unione Europea, UNESCO, ICOM, Organizzazione Mondiale del Turismo, la Réseau Unitwin Chaire Unesco, ed altre. Molti i percorsi della Rotta dei Fenici in Spagna, Francia, Grecia, Tunisia, Libano, Palestina, Turchia, Malta ed Italia.

Il 28 novembre 2015, la Rotta dei Fenici ha presentato la sua ultima iniziativa di adozione di un Piano di Gestione seguendo le buone prassi dell’Unesco, cui hanno aderito immediatamente il Ministero della Cultura della Spagna ed altri nella prospettiva di una candidatura Unesco per il patrimonio immateriale. L’azione è parte del progetto Sicilia-Mare-Natura, di cui La Rotta dei Fenici è partners, finanziato dall’Assessorato Turismo della Regione Siciliana così come il progetto Sicilia Sacra Network di cui La Rotta dei Fenici è capofila con la collaborazione del Cammino di Santiago e del Cammino della Passione. In Italia i percorsi sono: Itinerari in Sicilia, Itinerari in Sardegna, la Rete degli Etruschi, Il Cammino di Annibale, sono in fase di sviluppo Itinerari in Magna Grecia ed altri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...