A Expo si presenta il progetto 100 giorni di vendemmia

Al via il progetto “100 giorni di vendemmia” che sarà presentato nell’ambito di EXPO 2015 ed inserito nel palinsesto del Cluster BioMediterrano all’interno della “Settimana della Biodiversità Viticola” in programma dal 11 al 17 ottobre 2015.
Il Cluster BioMediterraneo diventerà il luogo naturale della massima espressione della cultura delle vite e del vino del bacino del Mediterraneo. La grande Piazza ed il palcoscenico del Cluster consentiranno ai vitigni e ai territori di raccontarsi ad un pubblico sempre curioso ed interessato.
Saranno descritte le peculiarità dei vitigni e dei vini, a cura di tecnici ed enologi, le loro zone di produzione, con le loro ricchezze storiche, culturali, ambientali ed enogastronomiche. Saranno coinvolte inoltre circa 30 aziende vitivinicole che metteranno a disposizione i vini per gli assaggi nonché dei giornalisti/enogastronomi che con condurrano gli incontri e la parte sensoriale.
All’interno di questo programma sono previsti anche altri eventi di carattere generale con la presentazione del libro “Identità e ricchezza del vigneto Sicilia” e una tavola rotonda su “La cultura del vino nel bacino del Mediterraneo”.
Il progetto “100 giorni di vendemmia” vuole promuovere la vitivinicoltura e la biodiversità regionale attraverso alcuni vitigni siciliani rappresentativi di tutta l’Isola che, durante il periodo della vendemmia, coprono idealmente un calendario di raccolta di circa 100 giorni.
Il progetto si sviluppa sull’individuazione di alcuni vitigni autoctoni che saranno adottati da alcuni Comuni in rappresentanza dei rispettivi territori di produzione, ai quali sono intimamente legati per vocazionalità ambientale ma anche per storia, tradizioni e cultura.
Per ogni vitigno saranno coinvolti dei produttori ed individuato un patrimonio (storico, artistico, paesaggistico, ecc.) rappresentativo del territorio di produzione stesso.
I produttori annualmente metteranno a disposizione un quantitativo di uva necessario per produrre circa 100 bottiglie di vino.
Per ogni territorio, i Comuni individuati organizzeranno annualmente una estemporanea di pittura con artisti siciliani che dovranno rappresentare elementi raffigurativi dei luogo di produzione da cui trarre le etichette dei vini, per cui ogni vino avrà la sua etichetta simbolo e del territorio che rappresenta.
I vini ottenuti da altrettanti vitigni, ed etichettate con le etichette realizzate dagli artisti siciliani, saranno utilizzati per comporre una confezione da dodici bottiglie. Quest’ultima rappresenterà una vera e propria opera artistica siciliana, contenente al suo interno non solo ricchezza enologica, ma anche storica ed artistica.
La Regione, nell’ambito di un evento annuale da svolgere in forma itinerante presso le ambasciate italiane delle principali capitali del mondo, presenterà le confezioni agli addetti ai lavori, e organizzerà un’asta simbolica il cui ricavato sarà destinato alla ricerca scientifica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...