Valle dell’Acate, in un bicchiere la migliore espressione della sicilianità

Siamo ad Acate in provincia di Ragusa, la cantina di Francesco Ferreri è una delle testimonianze più rappresentative del territorio ibleo. La tenuta di Bidini, che si raggiunge dopo qualche chilometro di aperta campagna, è estesa per oltre 100 ettari. Noi l’abbiamo visitata per voi degustando la linea completa dei vini dell’azienda.

Per ogni vino della linea più prestigiosa di Valle dell’Acate, è stato identificato e selezionato il terreno giusto che caratterizza fortemente la vigna dando al prodotto finale un’espressione particolare ed unica, con la consapevolezza anche della valenza del “terroir” che rappresenta un importante valore aggiunto nella produzione. Le terre sono 7 quante i vini.

TERRA GIALLA: i vigneti si trovano sulla costa e la terra ha una struttura con il suolo sabbioso-argilloso dal caratteristico colore giallo. Terreni abbastanza leggeri danno ai vini freschezza e complessità dei profumi.

TERRA BIANCA: il vigneto è in una piccola zona dell’altipiano a 250 mt slm, con terreni calcarei molto poveri ma di buona profondità.

TERRA NERA CON CIOTTOLI DI COLORE BIANCO: i vigneti si trovano nella parte bianca a circa 100 mt slm, la terra è nera, abbastanza compatta con ciottoli bianchi. La sua struttura permette alla pianta di avere una buona ossigenazione delle radici che scendono molto in profondità.

TERRA ROSSA: i vigneti si trovano sull’altopiano chiamato “Bidini Soprano”. La struttura dei terreni è composta da sabbie rosse chiaro o scuro di medio impasto con una buona profondità. I vigneti che si trovano su una terra di colore rosso scuro producono il nero d’avola mentre i vigneti che si trovano su terreni di colore rosso chiaro producono il frappato.

TERRA NERA: vigneto di c.ca 120 mt slm con terreno molto scuro quasi nero, di medio impasto tendente al compatto con una buona presenza di piccole pietre scure. È un vigneto di c.ca 20 anni e produce un nero d’avola, chiamato il Moro.

TERRA ROSSO ARANCIO: è un vigneto di syrah coltivato nella parte più alta della costa a circa 200 mt slm. Terreni molto leggeri con struttura sabbiosa di colore rosso-arancio danno a questo vino una grande struttura e complessità.

TERRA OCRA: struttura cretosa con una buona quantità di sabbia che rende il terreno sciolto e leggero. Terreno unico per caratteristiche che danno la migliore espressione del nero d’avola, piccolo vigneto che produce non più di 800 gr di uva per pianta.

Ed ecco i vini nella nostra personale degustazione.

Zagra Sicilia Doc bianco 2013, la parola proviene dal dialetto siciliano e significa zagara. E’ un grillo dal colore giallo paglierino brillante, con sentori di pesca, frutta esotica e rosa. In bocca è pieno e asciutto con una buona acidità. Spiccata sapidità e buona mineralità. Prezzo in enoteca 12 euro.

Bidis Sicilia Doc bianco 2012, prende il nome da un vecchio villaggio greco riscoperto nella zona dell’Acate da cui prende il nome la contrada. Nel bicchiere si presenta di colore giallo e dai riflessi dorati, fa un passaggio in acciaio e barriques per 12 mesi e un invecchiamento per 6 mesi in bottiglia. In bocca esprime tutta la sua potenza sin dal primo assaggio per poi essere elegante, pulito e dritto dopo qualche istante. Al naso pervadono profumi di fiori bianchi e agrumi di Sicilia. Prezzo in enoteca 18 euro.

Il Frappato doc Vittoria 2013, affinamento totalmente in acciaio. Colore rosso tenue. Frutta rossa al naso con sentori floreali, violetta, lampone e fragoline di bosco. In bocca è dolce con una bella acidità, sottile e vivace. Prezzo in enoteca 12 euro.

Francesco Ferreri

Cerasuolo di Vittoria, Docg Cerasuolo di vittoria classico, rosso 2011. Nel bicchiere si presenta di colore rosso ciliegio, con riflessi più intensi rispetto al frappato. Al naso si sentono profumi di frutta a bacca rossa, liquirizia, pepe verde e pepe rosa. In bocca buona potenza, buona acidità, ma è morbido, vellutato, elegante con una struttura ben definita. Prezzo in enoteca intorno ai 15 euro.

Il Moro, Sicilia Igt rosso 2011, è un nero d’Avola sui generis, con un affinamento totalmente in acciaio. Il colore è chiaramente di un rosso ciliegio. Sentori di frutta rossa, liquirizia e spezie orientali. In bocca è pieno, avvolgente, qui però si sentono maggiormente la potenza dei tannini, la fine della beva è asciutta. Prezzo in enoteca intorno ai 16 euro.

Rusciano Sicilia Igt Rosso 2011, 100% Syrah. Il colore è rosso intenso, fa un lungo passaggio in acciaio e un breve passaggio in Tonneaux che lo rende piacevolmente più aperto. I sentori sono quelli classici della frutta a bacca rossa, ma si sentono anche le spezie. Al naso è ampio, si nota il passaggio in Tonneaux con note balsamiche sul finale. Prezzo in enoteca 18 euro

Tané Sicilia Igt 2010 rosso, ha potenza, struttura e tannino rilevante ma è anche asciutto con finale fresco in bocca. Al naso è complesso con sentori di cioccolato, vaniglia, menta e sentori balsamici. Nel bicchiere è di un rosso intenso. Qui la produzione si attesta intorno alle 5mila bottiglie con un prezzo in enoteca che si aggira intorno ai 30 euro.

http://www.valledellacate.com
Contrada Bidini, Acate RG
0932 874166

Annunci

Un pensiero su “Valle dell’Acate, in un bicchiere la migliore espressione della sicilianità”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...