Trapani, alla scoperta della Rianata

 

 

Si possono stravolgere le regole della pizza? Forse sì o forse no, ma a Trapani, in quell’angolo di Sicilia che volge lo sguardo verso le Saline, è nata da tempo una tradizione di pizza, semplicemente diversa. La Origanata, o meglio conosciuta in dialetto come Rianata, prende il nome dalla grande quantità di origano con cui si condisce dopo la sua lenta cottura al forno. In questa pizza, tipicamente siciliana, troviamo tante tipicità della cucina marsalese, dalla salsa di pomodoro, alla pasta lievitata, alle sarde salate, all’origano, al pecorino siciliano e dall’olio rigorosamente extra vergine di oliva per esaltare i profumi mediterranei. Anticamente nella zona del marsalese, che dista non più di venti chilometri da Trapani, la pasta del pane che rimaneva inutilizzata, veniva usata dalle massaie per preparare la pizza: una volta stesa sul tavolo era pronta per essere condita con ciò che si trovava in cucina.

Oggi la ricetta è la stessa di tanti anni fa. Molte pizzerie della città la servono al tavolo su dei vassoi in alluminio ovali che disegnano finemente il contorno della pizza, già tagliata e pronta per essere gustata.

 

Nella foto la Rianata-Norcina. La Rianata è con pomodorini, prezzemolo, acciughe, pecorino, mozzarella e ovviamente tanto origano da cui prende il nome originario. La Norcina è con salsiccia di Norcia, mozzarella, prezzemolo e pomodoro sanmarzano

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...