A Cuneo, per conoscere la birra di Teo Musso

Scrivere in poche righe la storia di Teo Musso e della Baladin sarebbe semplicisitico e pretestuoso. Decidiamo di scrivere lo stesso di un personaggio che, a ragion veduta, la birra artigianale la fa ogni giorno e merita uno spazio importante nel movimento birraio italiano. Ai pochi che non lo conoscessero, invece, presentiamo un personaggio che tutti dovrebbero apprezzare per l’impegno e il sacrifico che mette in ogni boccale di birra.

L’azienda si chiama Baladin e si trova a Farigliano, provincia di Cuneo. Siamo in Piemonte e l’acqua arriva direttamente dalle Terme di Lurisia, prodotta utilizzando malto d’orzo, grano saraceno e spezie. Come lievito viene usato un ceppo da scotch whisky. Il suo proprietario si chiama Teo Musso, a lui il mondo birraio italiano deve tanto, riconoscendogli una sagacia che hanno in pochi.  L’arrivo nei ristoranti o la bottiglia da 75 cl sono scelte che hanno spianato la strada a un settore che faticava a ritagliarsi uno spazio.

“Alle prime imbottigliate, Super e Isaac, si sono via via affiancate molte altre proposte, che hanno conquistato un numero sempre crescente di consumatori, in Italia e all’estero. Grazie all’estro e alla costanza di Teo le birre artigianali sono arrivate sulle tavole dei grandi ristoranti, come nelle selezioni dei migliori pub e negozi. In questi anni non è mai mancata una continua e incessante ricerca sulle materie prime, sul metodo produttivo, per cercare di offrire sempre il meglio. Oggi le birre Baladin, curate con sempre maggiore maestria da Paolo “Palli” Fontana e del suo staff, sono prodotte con le migliori tecnologie che permettono di coniugare artigianalità e qualità. Oltre 30 varianti di gusto e formato in continua evoluzione e con sempre nuove idee di ricette da aggiungere. Le Speziate: Isaac, Wayan, Nora. Le Puro Malto: Super, Elixir, Leön. Le Luppolate: Super Bitter, Nazionale. Le Speciali: Mielika, Mama Kriek, Zucca, Nöel Vanille, YI-ER, Etrusca. Le Open: Open, Open Rolling Stone, Open Riserva, Open Noir. La Cantina – Riserva Teo Musso:   Xyauyù Oro, Xyauyù Barrel, Xyauyù Fumè, Lune, Terre. E le birre solo alla spina: Nelson, Niňa, Brune. E poi le birre fatte con gli amici homebrewer con l’iniziativa “Birraio per 1 giorno” e le tante chicche fatte per gli eventi speciali”.

Proprio per questo, capirete bene che scrivere in un solo articolo di una azienda così grande sarebbe impossibile, ecco perché cominciamo a studiare la vasta gamma dell’azienda partendo da dove tutto ha avuto inizio: la Isaac. Una birra speziata, molto aromatica, di colore albicocca, chiara e con una schiuma pannosa, prodotta con frumento crudo, speziata con coriandolo e scorza d’arancia. Freschissima al palato, d’ispirazione Blanche, ha un corpo leggero ed è molto beverina. Al naso ricorda sentori agrumati, in bocca si sente un aroma fruttato.

Noi l’abbiamo abbinata al pesce,  non è un accostamento insolito perché la sua freschezza e la chiarezza permettono un perfetto accouplage che la rende unica. In ogni caso, è l’ideale per un aperitivo o accompagnata a cibi freschi.

 

Il nostro viaggio termina qui, ma vi promettiamo che torneremo a scrivere della vasta gamma della linea Baladin per farvi conoscere pian piano tutte le eccellenze di questa grande piccola azienda.

Baladin
Località Prella, 60
Tel. 0173.778013
web: http://www.baladin.it

Annunci

2 pensieri su “A Cuneo, per conoscere la birra di Teo Musso”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...